Intervista di Kristen per Variety “Cannes Edition”( da noi tradotta)

Kristen Stewart portrait.
Kristen Stewart photographed by Peter Yang for Variety at The Hollywood Roosevelt Hotel – April 25, 2016. ( In basso troverete  le altre foto )

 

Kristen Stewart arriva a un ristorante francese in Los Feliz senza un entourage – nessun pubblicista ne bodyguard. È in incognito, con un cappello abbassato sulla testa, mani nelle tasche e braccia scoperte, coperte di tatuaggi.Assomiglia a uno di quei tanti hipster, saluta il cameriere con un maturo “Come va, amico?”( “amico” e “cazzo” sono le sue due parole preferite) e ordina un bicchiere di champagne con una coppa di ghiaccio. Mentre riflette sulla sua vita, sorseggia leggermente, lasciando che i cubetti di ghiaccio si sciolgano nello spumante.

A soli 26 anni, la Stewart è nel mezzo di reinventare la sua carriera. Dopo essere stata catapultata nella fama a 17 anni nel giovane-adulto franchise dei vampiri “ Twilight”,non poteva lasciare casa senza che i flash la seguissero passo passo.

Il pubblico diventò ossessionato della sua relazione con il suo ragazzo del tempo (e co-star) Robert Pattinson.

Ma dopo aver messo da parte Bella Swan nel 2012, ha girato le spalle a queste produzioni su larga scala.

Invece,ha iniziato a scegliere ruoli – come per esempio la figlia in “ Still Alice” & l’assistente di una celebrità nel film di Olivier Assayas in “ Sils Maria”, che le ha fatto vincere il César l’anno scorso.

Non mi sono ritagliata una specie di percorso” la Stewart ci racconta degli anni dopo Twilight. “ Non ho lottato così tanto per essere presa seriamente. Visto che la serie di “Twilight” mi ha definito in modo grandioso, per me non è stato qualcosa da cui distaccarmi. È stata una lunga esperienza in un film che mi piaceva.

I 5 blockbusters basati sui libri di Stephenie Meryes hanno guadagnato circa 3.3 miliardi in tutto il mondo, ma hanno anche distrutto la privacy della Stewart. Era la prima celebrità su internet – la prima giovane ragazza star del cinema a far parte di una serie di film. “ Tutti quelli che ho incontrato mi conoscevano già” aggiunge “ È strano

Nel 2012 , quando le foto di lei che baciava il regista, sposato, del film Biancaneve e il cacciatore, Rupert Sanders, ha rilasciato una pubblica dichiarazione di scuse – uno straziante momento per un attrice che è solitamente così silenziosa riguardo la sua vita personale. La Stewart, che si riferisce all’incidente come “allo scandalo”, crede che la società goda nel vedere le donne abbattute.

Le donne si giudicano così tanto fra loro” dice la Stewart “ È davvero innato, istintivo e incasinato come un animale” ma i riflettori non l’hanno scoraggiata dal recitare. “Era una seccatura” aggiunge parlando dello svantaggio della fama “ Come puoi sentirti infastidito da me se non mi hai mai conosciuto?

Dopo aver preso 18 mesi di pausa dopo il rilascio del finale della “Twilight saga” nel 2012 – “Era una tale sovraesposizione”, ci dice – la Stewart è ritornata con una vendetta nel fare film. Il suo curriculum ora è pieno di taglienti e indie titoli, ed’ha collezionato una certa frequenza nel viaggiare per film e vari festival. Ha iniziato il 2016 al Sundace con Kelly Reichardt’sCertain Women”, nel quale interpreta una insegnate che ha una relazione amara con una studentessa ( Lily Gladstone). E’ alla guida in un film di Drake DoremusEquals” una distopica love story che ha debuttato a Venezia e sarà al cinema dal 15 Luglio.

Ha appena finito di girare un ruolo essenziale come la sorella di un eroe di guerra nel nuovo film di Ang LeeBilly Lynn’s Long Halftime Walk”, che debutterà in autunno.

E ha due film questa settimana al Festival di Cannes : Il film di apertura con Woody Allen “ Cafè Society”, dove ritrae un Audrey Hepburn degli anni 30; e il film di Assayas “ Personal Shopper” una misteriosa storia di fantasmi nel quale appare in ogni scena. “ Lei stava interpretando cosa ho scritto, ma portandolo in un’altra dimensione” dice Assayas. “ È stata la cosa più eccitante di cui puoi essere testimone

La Stewart è cresciuta a Los Angeles e ha preso la passione per la recitazione dall sua famiglia. Sua madre Jules Mann-Stewart, ha avuto una carriera come segretaria di edizione. Suo padre, John Stewart, è una stage manager che ha lavorato quest’anno al pre-show degli Oscar. Dopo la terza media , quando la sua carriera è iniziata, ha smesso di andare alla scuola pubblica sostituendola con la scuola a casa.

I suoi genitori sono persone fisse del cinema” ha detto Jodie Foster, che ha recitato con una Stewart di 11 anni in “Panic Room”. “ È stato il suo approccio alla recitazione : è stato un lavoro.”Anche al tempo,la Foster ha visto una qualità familiare nella Stewart “ So che questo che sto per dire potrà sembrare come se amo troppo me stessa” dice la Foster. “ Ma davvero mi ha ricordato me da bambina. Aveva tutta la gioia di essere una ragazzina, ma era davvero un’adulta.

La Stewart si è sentita chiamare “attenta” dalle persone. Ammette di essere ancora nervosa sui red carpet, ecco perchè a volte sembra infelice “ La quantita di crescita che ho dovuto fare davanti alle persone è fantastico,” dice “ Per qualcuno che è super-sensibile e cauto come me, è il posto perfetto in cui essere spinta, perchè sono tipo “ Oh Dio mio. Adesso devo vivere in una fottuta casa gonfiabile e dire “ No, mi merito di essere qui

Ha dei bellissimi ricordi riguardo la “Twilight Saga” il film che ha cambiato la sua vita. Ma ammette anche che il sequel doveva essere sfornato in fretta “Negli altri film, stavamo cercando di soddisfare qualcosa di meno specifico” dice la Stewart “ C’era un timore che che ha guidato il motivo per cui eravamo li. Non c’èra coesione. Penso che siano finiti OK perchè c’èra ancora passione individuale.

Riguardo il sequel di SWATH ha aggiunto: “ Ho letto un paio di copioni ma nessuno di quelli era abbastanza buono. Ho avuto un meeting con la Universale riguardo la direzione in cui sarebbe andata la storia. Forse Chris era più dentro al film di me. Non lo so davvero. Non è stata una situazione in cui mi hanno cacciato dal film perchè mi sono messa nei casini. Ne abbiamo parlato per mesi per cercare di farlo funzionare, ma non abbiamo mai raggiunto un accordo

La Stewart ha scoperto del sequel di SWATH in una conferenza stampa “ Ero tipo ‘Ok Figo‘” dice ridendo. “ Non ne abbiamo parlato per molto tempo, non sapevo che avevamo rotto” lo studio ha cercato di raggiungerla per farla apparire in un cameo come Biancaneve , lei ha risposto “ Potrei farlo, ci ero davvero dentro-” aggiunge “ Ma adesso sono tipo..’Grazie al cielo’” ( La Universal non ha voluto commentare)

Nonostante la sua vena Indie, la Stewart non si oppone ad un ritorno ai blockbusters “ Sono una ragazzina della Valley, adoro i grandi film che tutti guardano, e non vedo l’ora di poter acchiappare l’opportunità. Però dovrà essere il tempo giusto con le persone giuste.”

Cafè Society” è stato il suo primo ruolo dopo “Twilight” in cui ha dovuto fare un audizione. Aveva paura di poter pasticciare con la sua lettura fredda poiché la parte era molto piccola. “Ho davvero un energia pesante , e il mio personaggio è totalmente l’opposto” dice la Stewart, riferendosi al personaggio che ritrae sullo schermo. Il film , ambientato negli anni 30′, si concentra su due uomini- un agente di Hollywood ( Steve Carell) e suo nipote ( Jesse Eisenberg) – che competono con l’affetto di una bellissima segretaria d’ufficio ( Stewart).

Allen non era interessato nel coccolare le sue star, la prendeva in giro nel modo in cui si comportava fra una scena e l’altra. “ Le ho detto che camminava come un lanciatore di baseball proveniente dalla prigione” dice Allen. Ma davanti alla telecamera,la Stewart inchiodava la lucentezza al suo personaggio, e proiettava una vulnerabilità vincente.

Se fossimo stati nel 1944 o nel 1935, lei sarebe stata una di quelle sensazionali e bellissime stelle del cinema” continua Allen, che ha saltato “Twilight”, per scoprire la Stewart nel suo film indie del 2009 “ Adventureland”. “ Sarebe stata nel pantheon delle attrici classiche come Elizabeth Taylor e Rita Hayworth.”

Kristen ha la sua storia personale da raccontare riguardo Woody Allen “È così simpatico” “ Sa come fare una imitazione di se stesso e trovarla comunque divertente. “ Dopo una giornata lavorativa di 8 ore, lei aggiunge “ Ci chiedeva sempre cosa facevamo dopo il lavoro” come se si aspettasse una risposta segreta. Ha ricevuto due commenti dal regista “Sembrava falso” e “ Vai più veloce mi sto addormentando”. Ma alla fine usava le scene più lente.

Cerca di convincerti che è completamente ignaro” dice la Stewart.

Sei tipo, cazzo, stiamo facendo un film di Woody Allen? Ma ultimamente, penso che ne abbiamo fatto uno che è molto legato al suo stile per eccellenza

La Stewart ammette che inizialmente aveva delle preoccupazione sul lavorare con Woody Allen. Era consapevole delle accuse di abusi sessuali di sua figlia, Dylan Farrow, che scrisse una lettera pubblica per il New York Times nel 2014, condannando attrici come Emma Stone & Scarlett Johansson per aver supportato il suo lavoro. Dopo essere stata presa nel cast, Kristen ha avuto una conversazione con Eisenberg riguardo la situazione.

Ero tipo ‘ Che ne pensi?’ Non conosciamo nessuna di queste persona involte. Posso personalizzare le situazione, ma sarebbe davvero sbagliato’ Alla fine della giornata, io e Jesse ne abbiamo parlato. Se fossimo perseguitati dall’ammontare di merda che è stata detta su di noi e che non è vera allora le nostre vite sarebbero finite.” Aggiunge la Stewart. “ L’esperienza di fare il film era al di fuori di questo, è stata fruttuoso per entrambi

Eisenberg dice di non ricordare la conversazione ma è davvero impressionato da come Kristen è riuscita a gestire la sua fama. “Se diventassi presidente degli Stati Uniti, avrei solamente un accenno dell’esame minuzioso a cui Kristen viene sottoposta”dice Eisenberg. “ Io ho le solite tre persone a cui interesso. Sono legato a loro. Lei ha gli elicotteri che la seguono

La filosofia della Stewart riguardo la sua vita personale è sempre stata quella di deviare le domande riguardo le sue relazioni romantiche.

Quando uscivo con un ragazzo, non parlavo mai della mia relazione con nessuno” dice Kristen “Mi sento allo stesso modo anche adesso.” Non usa la parola “fidanzata”, anche se è stata fotografata in pubblico con delle donne con cui è uscita.

Non sto nascondendo un cazzo” dice la Stewart. “ E sono ovviamente…” lascia quelle ultime parole della frase in ellissi.

Kristen dice di essere ispirata dal modo in cui i giovani vedono l’amore senza etichette “ C’è un accettazione che è diventata davvero dilagante e bella” aggiunge “ Non devi subito sapere come definire te stesso.” La Stewart non si è sentita in quel modo crescendo, ma è arrivata ad adottare questa prospettiva. “Ho dovuto avere delle risposte su chi davvero fossi. Ho sentito questa grande responsabilità, perchè non volevo sembrare paurosa. Ma niente sembrava inappropiato. Perciò ero tipo ‘Cazzo come lo definisco questo? Non lo farò. In più non volevo litigare con altre persone” dice riferendosi ai teenagers che lottano con la loro sessualità. “ Non volevo essere questo esempio : è così semplice. Non voglio che sembri stupido per loro avere questi momenti difficili

Dice di voler essere una proponente della comunità LBGT “ Trovo il movimento così importante che voglio farne parte” dice senza usare la parola “gay” ( Quando le viene chiesto se è quello che davvero intende, lei scherza con il reporter di varitey “ della serie, dillo così tu puoi stamparlo?”)

Non definirlo ora è la base di ciò che sono.” aggiunge “Se non lo capisci, non ho tempo per te

Ha preso la decisione di apparire in pubblico con le ragazze – davanti ai paparazzi – perchè si sente a proprio agio con le immagini pubblicate. “È davvero importante per me” dice dei fan più giovani che possono vederle. “Per quanto io voglia proteggere me stessa, non riguarda il nascondersi.Quando inizi a crearti così tanti muri intorno, non riesci a vedere oltre questi, e ti cominci a isolare in un modo che è non onesto. Ho definitivamente trovato dove mi sento a mio agio.Non mi prendo il merito per questo.” dice che i tempi sono cambiati, e che la sua pubblicista non le deve nemmeno più chiedere come reagirà a queste domande. “ Le cose sono cambiate in questo modo meraviglioso. Ne sto raccogliendo i frutti.

Questo sarà il terzo viaggio della Stewart nel Sud della Francia, dove è adorata dai fans e dalla stampa. È andata per la prima volta a Cannes nel 2012 con “ On The Road” e ritornata con “Sils Maria” due anni dopo. Ricorda di aver partecipato ai César Awards senza nemmeno sapere che cosa fossero. “È una cosa davvero grande” dice. A differenza degli Oscar, non esisteva un tempo limitato per i discorsi di ringraziamento,perciò lo show è andato avanti per più di 4 ore. Inoltre era in francese, una lingua che la Stewart non parla.

È stata avvertita dalla sua co-star Juliette Binoche, che non sarebbe mai stata chiamata sul palco – ma invece diventò la prima attrice americana a vincere il premio. Si era preparata un discorso nell’eventualità di vincere. “Se avessi vinto sarei salita sul palco e avrei detto ‘Scusate non parlo francese’ in francese e poi avrei ringraziato Olivier e Juliette, che penso di aver fatto. Forse? Gli Awards non sono finiti prima dell’1 di mattina, a causa di tutti quei ringraziamenti. Ho cenato alle 3 di mattina. Mi stavo addormentando”

Dopo Cannes, Kristen Stewart avrà finalmente un po’ di riposo. Non accetterà nessun altro ruolo fino a che il suo corto,scritto due anni fa con una storia non ancora definita e con un solo attore, non sarà completato. Come la Foster, immagina la sua carriera da regista.

Sono cresciuta su un set cinematografico. Volevo così tanto provare questa sensazione in cui tutti si sentono in dovere di proteggere questo tesoro.” continua “ Tutti vogliono fare cose stupide e lavorare troppe ore e sacrificare le proprie vite per scoprire qualcosa. Sentivo quella stessa sensazione, e conosco la possibilità che essa esista. Voglio esserne responsabile

Ecco le altre foto :

image (1)image

Kristen Stewart portrait.Kristen Stewart portrait.

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...